Amara è un interessante progetto no-profit, open-source e collaborativo, che permette di aggiungere in un video dei sottotitoli in diverse lingue.

La missione di questo progetto è quella di rendere qualsiasi video sottotitolato e quindi molto più accessibile, soprattutto per le milioni persone con problemi uditivi.

Attualmente le piattaforme di video sharing supportate sono YouTube, Vimeo, BlipTv, Ustream e con altri formati video come MP4, Theora, WebM e HTML5 video.

YouTube stesso ha integrato la possibilità di inserire sottotitolazioni, ma spesso sono complesse da integrare e non colalborative.

Dalla piattaforma possiamo vedere alcuni video sottotitolati con la partecipazione di diverse persone, che coprono oltre 40 lingue per video.

Immagine anteprima YouTube

Dalla homepage possiamo iniziare a inserire le sottotitolazioni di un nostro video e diffonderlo tra la community, oppure semplicemente contribuire alla traduzione.

In Italia sono presenti 92mila sordomuti e 877mila persone con problemi gravi e meno dell’udito.

La semplicità di utilizzo editor video nell’integrazione di sottotitoli, ha permesso la sua grande diffusione e approvazione da diversi brand televisivi digitali.

Ogni video sottotitolato con Amara ha un condice embed con il quale qualsiasi persona può integrare nel proprio sito web o blog.

Un progetto lodevole e molto interessante sia per contribuire e appoggiare la causa, e sia per rendere accessibili i propri video.

Letture Consigliate per Social Media


Autore: Giuliano Ambrosio

Creative Strategist e Designer Freelance di Torino, fonda il blog JuliusDesign nel 2007, attualmente collabora con diverse agenzie su tutta Italia con le quali ha avuto modo di lavorare per diversi big brand.