Oggi voglio parlati delle opportunità di business nel fare Digital Publishing, mai sentito parlare?

Il Digital Publishing è rivolto a tutti i designer,agenzie pubblicitarie e aziende, che hanno lo scopo di distribuire, e ottimizzare contenuti e pubblicazioni coinvolgenti per dispositivi tablet.

In modo particolare cercherò di farti capire perchè i Cataloghi Digitali per iPad sono un opportunità di business.

In un recente evento dal vivo online ho avuto modo di spiegare in modo dettagliato la mia posizione in merito a questa domanda, ed oggi voglio darti i dettagli.

1. Digital Publishing per l’ Esperienza Dinamica

Forse fra tutte le cose è la più scontata ma di sicuro è quella che, dal punto di vista del designer, ci interessa di più.

La possibilità di inserire un set di contenuti interattivi e riuscire a distribuirli nella maniera più semplice è un grosso passo avanti. Se hai lavorato un po’ nel settore editoriale, se hai qualche amico che collabora con qualche casa editrice sai quanto sia ancora molto fermo questo mondo.

L’esperienza dinamica non è però soltanto un qualcosa che interessa soltanto a noi designer, ma anche ad altri, addetti ai lavori e non.

In primis gli editori che possono finalmente sfruttare a piano l’ampio mondo proveniente dal sociale e finalmente mettersi ad ascoltare, e poi gli utenti che finalmente hanno la possibilità di partecipare attivamente nella scelta editore del contenuto e nella promozione o non di un articolo.

2. Digital Publishing per la Pubblicità

Tutto questo, se ci pensi bene, può finalmente fornire all’editore e non solo, la possibilità di rivedere finalmente quello che è il sistema pubblicitario.

Oggi giorno siamo, ed io parlo da grafico, persona addetta ai lavori, inondati da un sacco di pagine pubblicitarie di cui non ci interessa un fico secco.

Tonnellate di inchiostro sprecate, nella gran parte dei casi.

Quello che ti voglio dire in buona sostanza è questo. Ti faccio un esempio così ti sarà più chiaro.

”C’è un mio amico. Si chiama Mario. Mario è un personaggio, a dir la verità parecchio strano.

E’ uno che non passa giorno se non è li spulciare riviste di automobili, super tifoso della juve, non si perde mai una partita e poi va pure matto per gli AC/DC.

E’ un personaggio. Tra tutte ‘ste’ passioni Mario ha anche quella per la tecnologia. Infatti è un abbonato Wired di vecchia data.

Mario però non è un abbonato come gli altri. E’ diverso. Lui Wired lo ha gratis. Tutti i mesi. Non si perde un numero.

Ora puoi capire la concorrenza, come avrà reagito. Sì perché di Mario ce ne sono tanti: Elisabetta, Francesca, Mimmo, Roberto ecc.“

“Si ma Mario come mai si becca tutto gratis”?

“Mario un bel giorno ha deciso di raccontare all’editore di Wired per iPad un po’ di se. Gli ha detto che gli piacciono le macchine, tifa Juve e scolta gli Ac/Dc.

Ora Mario quando legge Wired si becca solo pubblicità contestuale.”

Il concetto è un po’ forte lo so. Anche Julius quando ha letto queste frottole voleva venire a prendermi a casa.

Però pensaci bene. Il mio è solo un modo un po’ estremo di vedere le cose.

Come dice Robin Good, si può ascoltare un po’ di più e produrre qualcosa di più focalizzato verso queste esigenze?

Il mio quindi è solo un esempio, davvero estremizzato, per le opportunità sono davvero tante.

Vanity Fair ha già fatto un test a riguardo.

3. Digital Publishing per i Freelance

Se non ti occupi propriamente di programmazione ma hai una certa familiarità con un po’ di HTML, CSS hai la possibilità di creare un bel po’ di prodotti davvero accattivanti.

Ma chi offrire questo servizio?

A tutte quelle persone che normalmente se ne vanno in giro con il proprio set di book, portfolio, cataloghi. Sto parlando ad esempio dei di rappresentanti, fotografi, piccoli imprenditori.

In partica, gente che vive della propria professionalità e dell’immagine che da ai propri clienti.

Letture Consigliate per Digital Publsihing


Autore: Marco Toscano

Grafico Freelance di Torino. Si occupa di digital publshing praticamente dalla sua nascita. E’ fondatore della Scuola Di Digital Publishinge del blog F.i.g.o. Federazione Italiana Grafici Ossessionati.